19 ottobre 2015

Bisogno di giardino

 

Ennesimo giorno di influenza. Oggi mi siedo, ascolto suoni qui occultati, e torno nei miei giardini.




Quando mi manca qualcosa, mi siedo e ci vado.



E poi lo so che mi manca uno stato di coscienza.
 La me che sa stare con tutto.
La me che non pensa a me.
Ma si appartiene.


Nessun commento: