30 agosto 2011

Impossibile non accorgersi che...


...la natura partecipa di un unico grande movimento.



12 commenti:

Matteo ha detto...

Inarrestabile.

edo ha detto...

Il monte al di là dell'acqua (marina?)
è brullo con una vegetazione tipica del mediterraneo; ma la quantità d'acqua e il suo colore non è delle nostre zone. Le rocce su cui si frange il moto ondoso sono nere sembrano laviche ma non si tratta della costa ionica siciliana. Insomma non riesco a capire dove hai scattato la foto, Il resto te lo dico in privato

Sunshine ha detto...

è tua questa foto? molto drammatica, in the englidh sense, cioè spettacolare, nel senso letterale del termine..

TrecceNere ha detto...

MATTEO - Ho visto che non solo la sola a "vedere"...

EDO- è Sicilia, è Palermo... i colori ingannano, ho messo un filtro per rendere la foto simile a un certo tipo di pittura che mi rammentava, quella della visione Romantica della Natura di inizio XIX secolo.

SUNSHINE- si è mia :) molto precisa la tua osservazione, apprezzo!

OneWord ha detto...

Ho aperto un nuovo blog di cinema dove ognuno può collaborare scrivendo "recensioni", passa se ti va: http://onewordaboutcinema.blogspot.com/

A presto!

UIFPW08 ha detto...

bella complimenti: ottima scelta di tempo

TrecceNere ha detto...

OneWord grazie per l'invito. Forte.

MAURIZIO - grazie! e buona scelta di posto degli innamorati direi

dark0 ha detto...

bellissime le tue foto, come sempre del resto.

TrecceNere ha detto...

ti ringrazio dark0

Vale ha detto...

che bella

Francesco Zaffuto ha detto...

Bella foto. La particolarità di questa foto penso sia data dall'insieme paesaggio e corpi umani, dove i due elementi si integrano armoniosamente e diventano unico paesaggio. E' qualcosa che troviamo spesso nell'universo pittorico dell'ottocento e ci coglie per il suo fascino; gli esseri umani diventano come fiori colorati. Qualche volta mi sono preso la brigha di dipingere in questo modo degli innammoratini, sono rimasto molto rimasto colpito da questa foto e non escludo di pigliare spunto per un acquarello. Riguardo al posto mi pare di conoscerlo, ma forse difetto di memoria.
scusa la lungaggine
ciao

TrecceNere ha detto...

Francesco quando ho visto la scena ho pensato proprio ai quadri ottocenteschi di cui parli.
Mi ha colpito l'equilibrio delle parti...e il fatto che lei sia in rosso.
Se dovessi fare un acquarello sarei curiosa di verderlo.

ciao