20 marzo 2019

Equinox

La scrittura mi ha salvato
dando una diga razionale a fiumi emozionali.
I diari mi hanno salvato.
Le lettere intense mi hanno salvato.

I cieli immensi dell'Irlanda.
Gli arcobaleni in Cornovaglia.
Gli aerei presi all'ultimo minuto.
Le sorprese, i voli del cuore, tutti.

E il suono della voce di chi ti ama
il gatto che accarezza le gambe nude
l'odore del mare
l'odore del pane.

Un ricordo.
Galleggiare sulla superficie dell'acqua, guardando i riflessi, 
come se il tempo fosse infinito
e tu finito.

Che poi chissa' se
Non e' vero piuttosto il contrario.
A chi dice che non esiste la magia, 
direi che non ha guardato molto bene.




3 commenti:

Gizeta ha detto...

<3

anassimandro talet ha detto...

Tu sei qui...

Maria ha detto...

Uh Talet, quanto tempo! Come stai? :-)