10 gennaio 2017

...

Amare la vita o qualcuno, un uomo, un amico (ma anche un gatto)... e' restituirgli lo stupore negli occhi. 
Non farlo annegare nel grigio della vita,
nella ritorsione morbosa dei sentieri gia' tracciati.

E' prenderlo per mano, invitandolo a far cose mai pensate prima. 
Semplicita' piene di vita.
Come una colazione sul prato, organizzata all'improvviso.

Danzare, come Shiva, anche da soli.
Gira la testa,
il cuore batte,
il respiro s'affanna,
e tutto il corpo, 
attraversato da una corrente che va veloce dalla testa ai piedi, sbuffa fuori un
"io vivo".
Il ballo crea e distrugge infinite volte.

Quando fotografo e godo ogni singola esperienza,
come faccio ora,
dove tutto e' nuovo e vibrante,
e tutto e' solo mio,
quando mi affeziono a posti, al fiume,
e conosco la gente del luogo...
qui, che diventa una nuova casa...

quando vedo tutto filtrato da questa mia coscienza, 
senza nessuno che mi possa chiedere
del fiume, e della gente del posto,
perche' non l'ha vissuta con me,

perche' non puo' sentire un pezzo di Tamigi
che per me e solo per me,
diventa un ricordo di una ragazza fragile
coi capelli neri sul lungo Ticino

senza nessuno che mi possa chiedere
di questa storia particolare
che ha il mio nome e cognome,
e che in fin dei conti
potrebbe essere una storia tra tante
che passa innocua come quella foglia che scivola lenta
via dal ramo...

allora penso che manca qualcosa,
qualcosa che non ho mai avuto fretta di ottenere
ma anche un vuoto in cui non so guardare profondamente
posso solo riempirlo di parole, o di immagini,
o di rimpianti.

Son fatta cosi. Quando e' buio,
chiudo istintivamente gli occhi,
- per sentire -

Ho una macchina fotografica,
le mani fredde,
e tanta voglia di stupire ancora,
piu' veramente, piu' dolcemente.


Ci sono amicizie che ti ricuciono i pezzi dentro. Grazie Chiara, per ricordarmi -involontariamente, forse- chi sono.

2 commenti:

UIFPW08 ha detto...

La vita è fatta anche di sorrisi
Un abbraccio Maria
Maurizio

Tra cenere e terra ha detto...

Sei bella. Sei proprio bella. Ti faccio compagnia con le parole. :)