23 novembre 2015

Social ID Photo in "Memories/NoMemories"

Un mio nuovo progetto fotografico, ironicamente intitolato Social ID Photo, è una riflessione sulla fotografia che nasce da un'occasione di lavoro in Inghilterra e diventa spunto per riflettere sulla modernità e l'identità sociale.  E' stato incluso nel progetto corale di  "MEMORIES / NO MEMORIES. Fotografia fra flusso e ricordo"  a cura di a Sandro Bini e Giulia Sgherri.


- WE DO PASSPORT PICTURES -
Al mio arrivo in Inghilterra ho trovato lavoro presso uno studio e laboratorio di stampe fotografiche, dove scattavo molte foto per passaporto. Ponevo dietro il soggetto uno sfondo neutro e continuavo a ripetere alle persone di guardare dritto in camera, non inclinare la testa, non sorridere, non avere proprio alcuna espressione. Era l’esatto contrario delle foto di vita quotidiana che i clienti portavano a stampare: un momento standardizzato e freddo. Quelle foto sarebbero servite per dei documenti, ovvero libretti in cui la risposta al Chi sono io? è un nominativo e una fotografia. Le foto una volta stampate venivano tagliate con un utensile che sottrae le facce per consegnarle al cliente. Di quel breve incontro rimanevano solo gli scarti di carta fotografica. Iniziai a guardarli con interesse. Mi ricordavano delle finestre da cui il paesaggio fosse scappato via. Guardandone i bordi le fotografie erano capaci di documentare ancora il colore dei vestiti e della pelle, a volte anche i voluminosi capelli, ma non c’era nessuno: la faccia non c’era più, era scomparsa dalla memoria. In questo caso la fotografia ancora serviva nella sua riproduzione meccanica a documentare qualcosa, ma la sua stessa finalità pratica ne sottraeva il soggetto. Mi sembrò l’esatta metafora delle metropoli affollate in cui viviamo: tante facce che sfuggono inghiottite dalla routine del lavoro. Senza identità sociale né memoria.

Sul mio sito

1 commento:

UIFPW08 ha detto...

Complimenti per il progetto e per il sito, davvero molto particolare com tutte le tue cose Maria
Un abbraccio
Maurizio