30 agosto 2014

A Giorgio De Chirico




Il primo pensiero è andato a lui che faceva pittura metafisica.

Cosa c'è in questa fotografia?
La luna che illumina il cielo.
Un lampione che illumina la terra ferma e parte di una torre.
Le luci della città sulla costa, a delimitare l'acqua.

C'è luce in 3 modi diversi, 
c'è luce in 3 regni della materia diversi: 
terra, aria, acqua,
c'è luce in mezzo al buio, 
fuoco in mezzo al freddo.

Uno scenario, come disegnato, in attesa che accada qualcosa
che non si sa di chi è, 
che cos'è, 
da dove viene, 
dove andrà.

Uno scenario in cerca di attori,
eppure dolce allo sguardo.

2 commenti:

UIFPW08 ha detto...

I miei complimenti per la foto Maria. Ottimo Scatto.
Maurizio

carlo Klimt ha detto...

e' così...esattamente cosi

l'immagine di un'attesa

uno spazio quasi soprannaturale aperto alla meraviglia che puoi già sentire ma che ancora non vedi accadere

qualcosa dovrà pure accamparsi su questo teatro...

Complimenti. La foto è da +!

L'atmosfera evocata dalle tue parole
moltiplica ciò che gli occhi bevono