15 ottobre 2012

Emily Dickinson - Solitude

Senza titolo




Ha una sua solitudine lo spazio,

solitudine il mare

e solitudine la morte - eppure

tutte queste son folla

in confronto a quel punto più profondo,

segretezza polare,

che è un’anima al cospetto di se stessa:

infinità finita.




3 commenti:

Sunshine ha detto...

ci sono passata anch'io, è l'inizio, poi andrà tutto bene...

Gizeta ha detto...

È così bella la solitudine di Emily Dickinson che non può essere un sentimento che duole a lungo, non credi anche tu?

TrecceNere ha detto...

Sun ci conto eh?


proprio cosi Gizeta...e' una solitudine preziosa, che va custodita. e a tratti condivisa :)