13 marzo 2012

Il Viaggio.




Se avessi saputo prima di partire, che avrei trovato solo un sasso...forse avrei creduto che non ne valesse la pena, e non sarei partita per una nuova avventura.
O peggio, avrei rischiato di non essere più felice mentre viaggiavo.

No, non era la destinazione la cosa importante.

Ma le cose che poi avrei trovato in mezzo, e avrei raccolto con umiltà da terra.
Sassi importanti, raccolti tra il burrone dei miei ricordi e il cielo della mia anima.
In quel filo da funambolo, sospeso in mezzo, tutto è collegato al resto.

Perdonare un altro significa sapere che sarei potuta essere io a fare lo stesso errore, se dal viaggio non avessi avuto la grazia e imparato il coraggio di scegliere cosa non voglio essere.


E in quanto ai buoni maestri...

C’è uno stupido dentro di me. Devo approfittare dei suoi errori.

- Paul Valery -

Nessun commento: