30 agosto 2011

Impossibile non accorgersi che...


...la natura partecipa di un unico grande movimento.



26 agosto 2011


Quando risponderei a ogni citazione letta
esprimendo su tutto la mia opinione,
e mi capita di avvertire un'evidente sfida alla mia intelligenza
nel paradosso di chi viene detto comunque colto,
nonostante arido parli senza spirito nè cuore,

quando mi accorgo di dialogare idealmente coi più grandi pensatori,
per lo più morti o irrangiungibili,
e di avere da ridìre sull'avverbio che hanno scelto,
e più che sulla pretesa, sull'intenzione latente di una loro sentenza,

quando al telefono tutti vogliono solo che dia il mio consiglio
cercando una formula magica per non conoscersi
nè stravolgersi comunque mai,
col piacere di ripetermi addosso i loro rigurgiti emotivi più adorati,

quando mentre che io ascolto, le mie stesse opinioni perdono forza,
e diventano solo una strizzata di occhi tra i miraggi del deserto,
e tuttavia una traccia di esse si sedimenta
in un carattere, un'ironia, un vezzo,


quando scrivo una pagina come questa che ripete la pretesa di essere letta,
ignara della sua stessa intenzione
eppure anche lei uscita da una forma di digestione
solo di una dieta diversa

Allora
capisco che è proprio il giorno giusto per tacere.
:)



Pensare, aspettare, digiunare. Tacere. (Dopo toccherà Ridere)

21 agosto 2011




Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso voler essere niente.
A parte ciò,
ho in me tutti i sogni del mondo.

Fernando Pessoa

foto: Audrey Treccenere
Soggetto ritratto e post: Dr Feelgood

20 agosto 2011

Scritti endoterici



Il mio giardino zen è questo cielo stellato. Intoccabile, lui mi segna la via. Cambia ogni giorno con la forza di un vento invisibile, traccia l'evoluzione col rastrello degli eventi.
Nel suo prato crescono le Belle di notte, attendono il buio per aprire le loro corolle luminose, mentre sui loro semi rotondi siedono i viventi.
Il mio giardino zen è perfetto a caso ma a casa del Destino.
Solo a guardarlo trovo la pace di questi massi muti: ogni pianta che nasce e cresce è ramificazione dell'universo. Da questa parte della serra, tra ortiche e ragni, tra vermi e salici, la Sua forma resta la matrice di ogni cosa. La riproduzione dei conigli usciti dal cappello del Mago.
Il fiume imita il cielo, il sasso imita i pianeti, le forze imitano le distanze nella bellezza.
Il mio giardino zen è Essenza pura, meditazione e suono della linfa vitale.
Se dovessi chiudere gli occhi e pensare una casa perfetta, sarebbe proprio un giardino, col suono nascosto del delfino.
L'immaginazione a immagine, la volontà a somiglianza.


14 agosto 2011

Le isole fortunate


Quale voce viene sul suono delle onde
che non è la voce del mare?
E' la voce di qualcuno che ci parla,
ma che, se ascoltiamo, tace,
proprio per esserci messi ad ascoltare.

E solo se, mezzo addormentati,
udiamo senza sapere che udiamo,
essa ci parla della speranza
verso la quale, come un bambino
che dorme, dormendo sorridiamo.

Sono isole fortunate,
sono terre che non hanno luogo,
dove il Re vive aspettando.
Ma, se vi andiamo destando,
tace la voce, e solo c'è il mare.

Fernando Pessoa

13 agosto 2011

Long Nights

Per prova. Per curiosità. Per vedere dove porta l'altra strada.
Per trovare il coraggio di prenderne una. Per essere vivi, una buona volta.
Perchè se hai il cielo nell'occhio, non importa dove cadi, sei al sicuro.
Per diventare ciò che sei. Per sfidarti. Per raccontarlo. Per respirare il nuovo giorno tutto libero.

Dimentica il mondo attorno. Sai già tutto ciò che ti serve.
Diventa ciò che sei. E non soffrirai negli altri i tuoi stessi compromessi.
Un passo alla volta si fa il cammino.
Alzati.
ALZATI gigante.






Have no fear
For when I’m alone
I’ll be better off than I was before

I’ve got this light
I’ll be around to grow
Who I was before
I cannot recall

Long nights allow me to feel
I’m falling, I am falling
The lights go out
Let me feel
I’m falling
I am falling safely to the ground

I’ll take this soul that’s inside me now
Like a brand new friend
I’ll forever know

I’ve got this light
And the will to show
I will always be better than before

Long nights allow me to feel
I’m falling, I am falling
The lights go out
Let me feel
I’m falling
I am falling safely to the ground.