15 gennaio 2010

Faccio due colazioni al giorno. Una la mattina, una la notte. Mi sveglio già vestita di silenzio.

Tutto si ripete. Metto gli occhiali, tolgo gli occhiali.

In questi momenti capisco come vivono i gatti.

13 gennaio 2010

Oggi ho la Gigantopatia

Oggi ho la Gigantopatia

Nella mia autopsicografia quotidiana finalmente ho trovato un nome per le cose. Megalofobia e Microfobia erano il mio incubo ricorrente quando avevo la febbre alta. Sensazioni che somigliano molto a questa foto (avvertita come pesante e incombente), e a quest'altra (come se fosse così leggero l'oggetto da apparirmi inconcepibile). Sensazione di enormità inafferrabile, di tutto, e quest'altra di piccolezza che tende al vuoto, di nulla...

inizio e fine di una tastiera su cui si può comporre. Basta non dimenticare mai le proprie note.

6 gennaio 2010

Une tasse de camomille



Guardo i libri sulla mia scrivania. Due di archeologia. Una decina di fotografia (tra riviste, filosofia della fotografia, manuali tecnici, e libro fotografico su Paris), due di grammatica francese, un manga, due di religione (vangelo e leggende del buddhismo indiano), un romanzo da prestare, racconti di Bulgakov prestati, l'elogio della follia, poesie di Lee Masters,e ancora un dizionario di francese. Si sfidano tutto il giorno. E io bevo camomilla.