31 ottobre 2008

Fare Verde Farebbe

L'energia nasce dalla natura. La natura nasce dall'energia.

FARE VERDE FAREBBE (1)
FARE VERDE FAREBBE (2)

Foto premiate, insieme agli scatti di Carlo Columba, per il contest FARE VERDE FAREBBE organizzato dal gruppo di Flickr "La Casa dei Flickeriani di Palermo e Dintorni".
La mostra delle foto selezionate sarà esposta presso il Teatro Montevergini, Associazione PalermoTeatroFestival, Piazza Montevergini, 8 Palermo
La mostra aprirà con l' inaugurazione in data 11 novembre 2008, durante la quale è prevista musica dal vivo, performance teatrale, video proiezione e degustazione di prodotti biologici.

30 ottobre 2008

Photofunia

Ho trovato un sito per fare fotomontaggi on line, basta scegliere lo sfondo e caricare la foto (non superiore a 500 Kb):



wow sono su Vogue.

27 ottobre 2008

Rue de Seine

Rue de Seine alle dieci e mezza
di sera
all’angolo di un’altra via
un uomo barcolla… un uomo giovane
con un cappello
un impermeabile
una donna lo scuote…
lei lo scuote
e gli parla
e lui scuote la testa
il suo cappello è di traverso
e il cappello della donna sta per cadere all’indietro
sono molto pallidi tutti e due
l’uomo di certo ha voglia di andarsene…
di sparire… di morire…
ma la donna ha una furiosa voglia di vivere
e la sua voce
la sua voce che bisbiglia
non si può non sentirla
è un pianto…
un ordine…
un grido…
talmente avida questa voce…
e triste
e viva…
un neonato malato che batte i denti su una tomba
in un cimitero d’inverno…
il grido di un uomo con le dita schiacciate nella portiera…
una canzone
una frase
ripetuta…
senza sosta
senza risposta…
l’uomo la guarda i suoi occhi roteano
fa dei gesti con le braccia
come un annegato
e la frase torna
Rue de Seine all’angolo di un’altra via
la donna continua
instancabile…
continua la sua domanda inquieta
piaga impossibile a guarire
Pierre dimmi la verità
Pierre dimmi la verità
io voglio sapere tutto
dimmi la verità…
il cappello della donna cade
Pierre io voglio sapere tutto
dimmi la verità…
domanda stupida e grandiosa
Pierre non sa cosa rispondere
è smarrito
lui che si chiama Pierre
ha un sorriso che forse vorrebbe essere tenero
e ripete
Su calmati sei pazza
ma non si accorge di dire il vero
ma non vede
non può vedere come
la sua bocca d’uomo è storpiata dal suo sorriso…
soffoca
il mondo si adagia su di lui
e lo soffoca
è prigioniero
intrappolato dalle sue promesse…
gli si chiede conto…
di fronte a lui…
una calcolatrice
una macchina per scrivere lettere d’amore
una macchina per soffrire
lo afferra…
si aggrappa a lui…
Pierre dimmi la verità


Jacques Prévert

23 ottobre 2008

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi


Verrà la morte e avrà i tuoi occhi
questa morte che ci accompagna
dal mattino alla sera, insonne,
sorda, come un vecchio rimorso
o un vizio assurdo. I tuoi occhi
saranno una vana parola,
un grido taciuto, un silenzio.
Così li vedi ogni mattina
quando su te sola ti pieghi
nello specchio. O cara speranza,
quel giorno sapremo anche noi
che sei la vita e sei il nulla.

Per tutti la morte ha uno sguardo.
Verrà la morte e avrà i tuoi occhi.
Sarà come smettere un vizio,
come vedere nello specchio
riemergere un viso morto,
come ascoltare un labbro chiuso.
Scenderemo nel gorgo muti.

Cesare Pavese

10 ottobre 2008

17 Ottobre: Treccenere al Malausséne (Palermo)

'Mostra

A TUTTI I VISITATORI DI QUESTO BLOG:
Vi invito venerdì 17 (mmm...lascia presagire bene...) all'inaugurazione di un locale-associazione culturale ARCI di nome "Malaussene" (chi ha letto Pennac conoscerà sicuramente questo splendido personaggio!) che si trova proprio dietro la focacceria san Francesco (indicata nella mappa dai segnaposti rossi, la freccia indica il locale sebbene la via esatta sia: Piazzetta di Resuttano n. 4 )


Per l'occasione si inaugura anche la mia prima mostra personale alle 21 circa.
Il locale è molto carino e accogliente, e danno sempre la possibilità agli artisti-musicisti-scrittori che vogliono proporre qualcosa di avere uno spazio gratuito da utilizzare! (per cui fatevi avanti) Dopo di me per esempio toccherà a Strombolicchia (Michela Costa)!
La mia mostra resterà lì 2 settimane (inizia il venerdì 17 e finisce il 3o), con orari di apertura dal mercoledì alla domenica dalle 16,30 alle 24, ma certo sarebbe più bello vederci tutti per l'inaugurazione.
Insomma vi aspetto per passare una bella serata.
A parte il vino (offerto), per prendere da bere bisogna essere tesserati ARCI (5 euro...anche sul posto si può fare), perchè ai non tesserati non possono vendere.
Ovviamente spargete la voce!

Mari
P.S: sentiti ringraziamenti (in natura) ad Alex per la locandina (ihih)

Perchè no?

Tanto ho già cambiato idea.
Non è detto che si debba solo fare il necessario.
Mai sottovalutare l'inutilità. Di-verte.

9 ottobre 2008

Perchè?

La domanda che facevo più spesso da piccola era perchè? Smisi di chiedere di fronte alla faccia scocciata di mia madre e davanti al suo: non c'è una spiegazione per tutto! Già. Cosa stavo pretendendo... però la curiosità mi è sempre rimasta, anche quando non ho fatto più domande. Trovare il perchè delle cose. Trovare innanzitutto le cose. Come funzionano, perchè così e non in un altro modo. Il perchè dei perchè. Non era una vita facile per chi mi stava accanto, lo ammetto. Non lo è.
La mia scarsa linearità...posso non farmi una domanda per anni, e poi all'improvviso darmi una risposta.
Perchè comunicare, parlare, scrivere?
Perchè cercare chi ti ascolta?
E' necessario?
In ogni caso, l''immortalità, l'assoluto, richiede silenzio.
Non una parola. Un gesto. Non scriverò più. (Citazione da C. Pavese)

7 ottobre 2008

Dio fa cartelli stradali

Partire. Come se si potesse scegliere il viaggio...
Però ogni tanto, se hai culo, è ad Agrigento che vuoi andare.