27 marzo 2007

I miei primi panning



In occasione del Contest "aria" su Photo4u mi sono esercitata nel fare foto in movimento (convinta che l'aria si faccia sentire proprio quando si muove), e in particolare con un soggetto un po' complicato: l'aereoplanino di carta. Complicato perchè bianco, perchè a volte imprevedibile nelle sue traiettorie e nella velocità. Sono abbastanza soddisfatta dei miei primi panning, ma ho scartato queste foto in favore di un'altra che pubblicherò non appena il contest sarà chiuso. Un saluto a tutte le persone che passano di qui e anche solo per un attimo gettano lo sguardo sulle mie foto.
Ciao
M.

13 marzo 2007

Ebbene si, ho il gatto di rara razza



Proprio così. Dopo tante prese in giro verso la mia gattina con la coda a porcellino, ecco cosa ho trovato. Devo dire che la descrizione coincide:
Tratto da QUI e altri siti:
Il gatto Manx è nato nell’isola di Man, una piccola isola tra l’Inghilterra e l’Irlanda. La caratteristica principale di questo felino è la mancanza di coda, carattere comparso a causa di una mutazione genetica spontanea e che si è conservato per i ripetuti incroci tra consanguinei, inevitabili in uno spazio ristretto come quello di un’isola. Ma anche il suo comportamento presenta qualche bizzarra sfumatura, proprio come tutti gli altri aspetti che lo riguardano. Infatti, per certi versi, questo micio assomiglia ad un cane. L’attaccamento quasi morboso che dimostra nei confronti del padrone, che segue ovunque passo passo, è molto “canino” e così pure l’abitudine di riportare gli oggetti che gli si lancia, di scavare e seppellire i giocattoli, di ringhiare quando sente un rumore sospetto. La sua passione però è del tutto felina: la caccia ai topi. Il Manx è un cacciatore formidabile, rapido, letale e instancabile. E' molto attivo e vivace, ma anche fedele e molto intelligente, tanto che è possibile insegnargli a camminare con il guinzaglio e alcuni comandi di obedience.

Taglia: media ( tra i 3,5 e i 5,5 kg ).

Testa: larga e rotonda. Le guance sono prominenti e il naso è di media larghezza, senza stop definito. Ha il collo corto e forte.

Orecchie: distanziate, aperte alla base e leggermente appuntite, sono di media grandezza e pelose all'interno.

Occhi: grandi, rotondi, brillanti e leggermente obliqui e possono essere di colore blu scuro, arancione o impari (cioè di colore diverso), rame, verde, a seconda del mantello, che a sua volta può avere disegni e colori diversi.

Zampe: quelle anteriori sono più corte di quelle posteriori. L'ossatura è massiccia e i piedi sono larghi e rotondi, con cuscinetti in tonalità del colore del mantello.

Coda: esistono in 4 varietà. Alle esposizioni possono partecipare solo i soggetti privi di coda (Rumpy). Le altre varietà sono utilizzati per la riproduzione negli allevamenti.

Molti sono convinti che il loro gatto sia magico e dicono di sentire la presenza del loro gatto anche quando questo è passato a miglior vita.

SUL GATTO MANX ESISTONO DELLE LEGGENDE:
Si racconta, ad esempio, che questo micio un tempo avesse la coda, bella e folta. Ma quando ci fu il Diluvio Universale, il gatto arrivò in ritardo all’Arca di Noè, proprio quando le porte si stavano chiudendo. Per non restare a terra fece un gran balzo, entrò nell’Arca ma in quel momento la porta si chiuse e gli mozzò la coda. Un’altra storia invece spiega che fu un cane a tagliare, con un morso, la lunga appendice del Manx. Cane e gatto erano nemici anche sull’Arca di Noè e il cane, per dispetto, staccò di netto la coda al micio. Questo, vergognandosi dell’amputazione subita si gettò in mare e a nuoto raggiunse l’isola di Man, da cui poi prese il nome. Ma si dice anche che nel 1801 una nave abbia fatto naufragio proprio davanti a Jurby Point, sulle coste dell’isola di Man, e che un gatto senza coda si sia tuffato in acqua e abbia nuotato fino a riva. Esiste poi una leggenda celta che racconta come la scrofa magica Henwen un giorno si trasformò in un gatto e dal momento che i maiali hanno la coda corta ecco spiegato la ragione del curioso aspetto del Manx. Ma si narra anche che il Manx fosse un gatto pigro e affettuoso durante il giorno ma di notte si trasformasse nel re degli elfi e percorresse i sentieri di campagna su di un carro di fuoco alla ricerca di quegli uomini che bastonano i gatti e vendicare le offese recate ai piccoli felini.

...BEH, IO LE AVEVO FATTO IL FOTOMONTAGGIO AD ELFO DI BABBO NATALE!

INFINE ALCUNI ESEMPI DI GATTI MANX:





4 marzo 2007

Animaliando



Ecco le foto della cagnetta che Davide ha salvato qualche giorno fa dalla strada. L'abbiamo chiamata Nerina, Meggy...alla fine di chiamava Dory, ed è tornata dalla leggittima proprietaria.



Qui una foto con Misia, ne abbiamo poche assieme...ha una espressione incredibile e meritava di essere pubblicata. Io sono venuta malissimo ma spero di vivere nella luce riflessa della bellezza di questa gatta. Ho fatto delle scoperte importanti, prossimamente le pubblicherò.