25 agosto 2006

Candela


Fiamma
che vibra nella notte,
seduce il freddo,
arrossa gli occhi,
si apre
si chiude
un cuore che palpita
che conosce la sua fine
che finalmente
chiude gli occhi.
Candela stanca
clina su un fianco
candela che piange
senza nascondiglio.
Dei passi vicini
cigolìo e porta
che sbatte,
violenta,
sentita.
Un soffio di vento
lo sai anche tu cos'è
è il tempo.
E' il tempo.
Notte mia
notte fredda
tutto ciò che lascio
è odor di cera
e il fil di fumo,
che segna il viaggio.
M.
La foto centrale con 3 candele è stata
gentilmente concessa da Massi.

1 commento:

Maxdog ha detto...

"seduce il freddo..."
:D
le parole a volte descrivono la realtà, a volte ne creano una a sé stante... me lo disse una mia amica, mi pare appropriato adesso :)